Skip to content

ITCONVINIMA.GA

SCARICARE WINRAR PRELIEVO

GRAND PRIX 2 MICROPROSE SCARICARE


    Contents
  1. Grand prix 2 - originale - pc - microprose
  2. Catalogo giochi Pc
  3. dove posso scaricare grand prix 2?
  4. Aggiornamenti gp2 e gp3

Ciao ragazzi, vorrei proporvi 2 giochi della MicroProse, sono Grand Prix 2 () e Grand Prix 3 (). Entrambi i giochi sono in italiano. GP2. Grand Prix II - Scarica da GamesNostalgia - Grand Prix 2 è un simulatore di guida creato da Geoff Crammond e pubblicato dalla Microprose nel itconvinima.ga?game=&title= FormulaGrand-Prix Create Date, Gennaio 2, Last Updated, Agosto 10, Download. DETTAGLI: Formula One Grand Prix è un simulatore di guida realizzato da Geoff Crammond e pubblicato da MicroProse nel per i sistemi a 16bit. Microprose Grand Prix 2 è il naturale erede di Formula One Grand a me premo brutalmente sull'accelleratore per scaricare a terra tutta la.

Nome: grand prix 2 microprose re
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:31.56 MB

Accedi Registrati. Forum Nuovi Messaggi. Novità Nuovi Messaggi. Iscritti Visitatori online. Nuovi Messaggi. JavaScript è disabilitato. Per una migliore esperienza di navigazione attivalo nel tuo programma o nella tua app per navigare prima di procedere. Creatore Discussione Toelupe Data di inizio 5 Settembre

E' la fase forse più delicata di tutta una gara. Partire tra i primi, se non addirittura in pole position, offre buone possibilità di vittoria. Attenzione quindi a saper sfruttare un eventuale vantaggio sulla griglia di partenza.

E' importante saper valutare, per ogni circuito, il numero di soste ai box. Più soste si fanno, minore è la quantità di carburante a bordo e maggiore l'efficienza delle gomme. Un'auto di F1, a motivo dell'aerodinamica, crea dietro di se dei vuoti d'aria e delle turbolenze.

Chi segue ne subisce le conseguenze, positive e negative. Le emozioni più forti durante una gara si hanno quando si riesce a superare un avversario, soprattutto se ostico. Anche se oggi nella realtà, purtroppo, i sorpassi sono sempre meno, nel gioco non mancano di certo. Superare, in un certo senso, è un'arte. Salvo una vostra enorme supremazia sugli avversari, per superare dovete capire dove, chi vi sta davanti, va più piano di voi e approfittare dell'occasione.

Per evitare che sia un avversario a superarvi potete usare delle tecniche ostruzionistiche. Le migliori sono:. Un caso particolare di sorpasso è il doppiaggio.

In questo caso l'auto che sta davanti dovrebbe lasciarvi strada. In GP2, a differenza della prima versione, gli avversari si comportano correttamente.

I cordoli servono da limite del manto stradale nelle curve. Oltrepassarli significa uscire di pista. Siccome il cordolo è in rilievo rispetto all'asfalto, salirci significa anche scompensare l'assetto della vettura.

Ogni cordolo, poi, ha anche altezze e pendenze diverse. E' necessario, quindi, valutare se lo spazio guadagnato maggiore velocità è superiore alla perdita di aderenza. Dovete tenere conto anche di quanti cordoli usate in un circuito. Se per esempio salite solo su un cordolo, probabilmente non conviene configurare la macchina in funzione solo di quel punto del tracciato. Fortunatamente giocando non si rischia la vita e spesso essere i protagonisti di un incidente spettacolare è molto divertente.

L'unica considerazione da fare è che qualsiasi danno subiate che vi permette di tornare ai box è riparabile, e nemmeno in tanto tempo. Quando vi succede, oltre a rendervi conto di persona, potete vedere il motivo del guasto al centro del cruscotto. Tenete presente che tutti i guasti sono riparabili se riuscite a raggiungere i box. Se per esempio vi si rompe il motore poco prima dei box e, pur spegnendosi, riuscite a raggiungere i meccanici per forza d'inerzia, vi ripareranno il motore in poco più di 10 secondi e potrete ripartire in forma come prima.

Non molto realistico, ma sicuramente pratico e funzionale provare per credere. I guasti possibili sono:. La casualità dei danni viene stabilita all'inizio di un nuovo gran premio. Come è facile intuire, più giri si fanno con un set di gomme, maggiore sarà l'usura e quindi minore il rendimento. Nelle qualifiche è molto importante usare set di gomme nuove, ma anche in gara il vantaggio che possono dare non è indifferente, soprattutto in circuiti dove il consumo delle gomme è alto. Cercate quindi di valutare se e quando usare gomme nuove.

Potete usare tutti i set nuovi in qualifica e di conseguenza avere in gara gomme con qualche giro sulle spalle, oppure lasciare intatti i treni di gomme necessari per la gara. In qualsiasi caso è buona cosa avere gomme nuove per la partenza Durante la gara fate attenzione al progressivo degrado dei pneumatici e dopo una sosta cercate di sfruttare al massimo le nuove gomme montate.

Nel cockpit, quando si cambiano le gomme in qualifica, sono visibili 3 treni di gomme "generici" i primi 3 in alto che all'inizio indicano e 4 treni per la gara r1-r2-r3-r4 che vengono appunto usati rispettivamente in partenza e ad ogni cambio.

Per ridurre il carico aerodinamico la FIA ha introdotto uno scalino obbligatorio che limita l'altezza da terra. Questo scalino non deve consumarsi per più di 1 millimetro pena la squalifica. Quando si tocca lo scalino si accende la spia gialla al centro dell'indicatore dei danni. Fate quindi molta attenzione in fase di setup della vettura perché in gara non c'è modo di risolvere il problema se è stata sbagliata la configurazione e la vettura tocca l'asfalto.

Le bandiere gialle vengono mostrate quando qualche auto è uscita di pista o è ferma sul circuito. Se vi trovate in un tratto misto con poca visibilità vi conviene rallentare per evitare una possibile collisione. Se invece vi rendete conto di non correre alcun rischio, continuate pure velocissimi: in questo modo potrete forse guadagnare qualche secondo dall'auto che vi precede perché molto probabilmente ha rallentato alla vista delle bandiere gialle.

Sulla Grande Rete esistono moltissimi programmi per modificare, editare o stravolgere completamente vari aspetti del gioco. Per ovvie ragioni, non ci è stato possibile verificare l'efficacia ed il corretto funzionamento di tutti i programmi qui descritti: noi ci limitiamo ad informarvi della loro esistenza e a dirvi dove è possibile trovarli. Qualora tali programmi non dovessero funzionare correttamente o -peggio- dovessero arrecare danni come ad esempio virus al vostro sistema, la redazione di Ludus declina ogni responsabilità.

I link che indicano i vari indirizzi dove è possibile reperire i programmi citati riportano tutti alla Pieter's GrandPrix Homepage , uno dei siti dedicati a GP2 più completi che esistano sulla Rete. Le versioni dei programmi indicate sono quelle disponibili al momento della pubblicazione della versione 1.

Prima di vedere quali programmi si possono trovare sul Net, cerchiamo di capire quanti e quali tipi di modifiche si possono apportare al gioco. Alcune, ad esempio, ampliano le opzioni disponibili, altre intervengono sulla vettura ed altre modificano l'aspetto grafico del gioco.

SAV e GP2. EXE; di conseguenza è bene farne una copia di riserva. Oltre a poter modificare diverse opzioni già presenti nel gioco es. Nelle tabelle sono riportati: il nome del programma, la versione, la dimensione del file, una breve descrizione, l'indirizzo dove trovarlo e l'autore.

Nelle tabelle sono riportati: il nome del patch, la versione, la dimensione del file, una breve descrizione, l'indirizzo dove trovarlo e l'autore. Ecco i valori originali del gioco quindi riferiti ai valori in campo delle squadre e dei piloti della stagione Questi valori possono essere modificati con gli editor che potete trovare in rete. Alcuni carset, oltra la modifica dei colori delle vetture e dei nomi e numeri dei piloti, modificano anche i valori qui sotto per adattarli alla stagione a cui fanno riferimento.

GP2, ormai ve ne sarete resi conto, è un gran bel gioco. Provare e riprovare un circuito, perfezionare l'assetto, gareggiare sono tutte cose che appassionano ma sfidare il computer o se stessi, alla lunga, annoia.

Grand prix 2 - originale - pc - microprose

Se non avete la fortuna di poter collegare due computer via cavo il modem è troppo lento , potete comunque sfidare avversari di tutto il mondo. Sulla rete ci sono numerose competizioni in "differita" nel senso che non è possibile per ora giocare direttamente contro più avversari la rete IPX non è supportata ma è possibile confrontare i record. Ce ne sono per tutti i gusti. In genere vengono raccolti i record suddivisi per circuito e vengono specificati sia il metodo di controllo che eventuali aiuti abilitati.

In alcune sono riportati anche gli assetti utilizzati ed è possibile scaricare il replay del giro. E' importante comunque leggere i vari regolamenti che possono variare da competizione a competizione. Le competizioni più importanti generalmente richiedono anche il file del giro per controllare se le auto sono truccate motore più potente, auto più leggera, ecc.

Potrebbe piacerti:SCARICARE DA ROM FREAKS

Non ci sembra il caso di elencare le varie competizioni sparse per il globo e a questo proposito rimandiamo alla sezione links. In questo sito potete trovare i migliori record italiani, divisi per circuito. Se GP2 è veramente la vostra passione e non volete perdervi niente di quello che s'è sulla rete ecco un'elenco dei migliori siti:. Dettaglio dei guardrail in alcune piste è importante per avere dei riferimenti più precisi.

Dettaglio terreno a ridosso della pista fuori dalle transenne. Dettaglio fumo auto N. Che si riferisca alle texture delle auto? E' consigliabile impostare a fps in meno del valore proposto senza, possibilmente, scendere sotto i 10 fps. L'ideale sarebbe regolare il limite massimo di sterzata secondo il medesimo valore del limite massimo di "piega" per ogni lato della leva del joystick.

Un buon valore è intorno ai gradi, ma anche qui dipende molto dal joystick che si utilizza. Cercate solo di non avere troppa sensibilità sullo sterzo nel qual caso i testacoda sono assicurati. Regolate questo valore intorno ai 20 gradi. Inserite un valore più alto es. Qui dipende molto dal vostro stile di guida. Questo valore dovrebbe essere regolato insieme alla ripartizione di frenata vedi sezione 6. Il peso si sposta all'indietro; alleggerimento del carico sulle ruote anteriori.

Il peso si sposta a sinistra; maggiore carico sulle ruote di sinistra e minore su quelle di destra. Il peso si sposta a destra; maggiore carico sulle ruote di destra e minore su quelle di sinistra.

Velocità maggiore in curva e minore in rettilineo; maggiore stabilità e tenuta di strada nelle curve veloci.

Catalogo giochi Pc

Sottosterzo generalmente si usa il valore più alto possibile in rapporto all'alettone posteriore. E' meglio tenere sempre l'alettone anteriore più carico di quello posteriore. Questo permette di percorrere più velocemente sia le curve che i rettilinei. L'assetto standard sottosterzante proposto dal gioco non è adatto alla guida con la tastiera e i controlli digitali in genere, in quanto non è possibile aumentare o diminuire l'angolo di sterzata.

Giocando con un joystick analogico potrete aumentare o diminuire l'angolo di sterzata curvare di più o di meno , e di conseguenza potete per i primi tempi accontentarvi dell'assetto sottosterzante proposto di default dal gioco, in quanto è possibile correggere il sottosterzo della vettura quando non è eccessivo con un maggiore uso dello sterzo.

E' pertanto consigliabile aumentare quanto più possibile il carico sull'anteriore. Aumentare "quanto più possibile" significa che bisogna evitare di sbilanciare gli alettoni anteriori e posteriori caricando i primi e lasciando scarichi i secondi , pena sbandamento ed eventuale testa-coda ad ogni curva.

dove posso scaricare grand prix 2?

E' più facile avere sottosterzo che sovrasterzo, quindi spostare la percentuale verso il posteriore. Assolutamente l'opposto. Con un joystick è fin troppo facile bloccare le ruote posteriori in frenata e causare l'ennesimo testa-coda durante la percorrenza di una curva lenta questo è particolarmente evidente nelle chicane se si curva mentre si sta contemporaneamente frenando : è consigliabile quindi spostare inizialmente la ripartizione di frenata verso l'anteriore facendo attenzione a non causare sottosterzo , lavorando eventualmente di sterzo per aumentare l'angolo di sterzata.

Maggiore decelerazione freno motore , minore velocità su lunghi rettilinei. Minore decelerazione freno motore , maggiore velocità sui lunghi rettilinei.

Hai letto questo?SCARICA FISSI INPS

Per chi usa la tastiera, essendo abilitato l'aiuto trazione, è basso il rischio di pattinamento in uscita di curva, ma è bassa anche la velocità di accelerazione. Qui i rapporti delle marce c'entrano poco: DOVETE imparare a modulare l'accelerazione, soprattutto se giocate con l'aiuto-trazione disabilitato il che dà molte più soddisfazioni. La possibilità di parzializzare l'acceleratore ci consente di sperimentare liberamente diverse configurazioni delle marce per adattarle al tipo di circuito: la quantità di accelerazione progressiva dovrà venire dal nostro piede pardon, mano , e non dal motore che comunque ci aiuterà non poco se è configurato a dovere.

Minore aderenza su superfici irregolari; maggior consumo dei pneumatici posteriori; risposta di guida più pronta. Sottosterzo; maggiore aderenza in curva su superfici irregolari; minore consumo dei pneumatici posteriori; risposta di guida meno pronta. Minore aderenza su superfici irregolari; maggiore consumo pneumatici anteriori.

Sovrasterzo; minore consumo dei pneumatici; risposta di guida meno pronta. Risposta di guida più pronta; perdita di trazione in uscita dalle curve; possibilità di abbassare le altezze da terra. Sovrasterzo; minore aderenza su superfici irregolari; maggior consumo dei pneumatici posteriori. Maggiore trazione in uscita dalle curve; necessità di aumentare le altezze da terra. Risposta di guida più pronta; possibilità di abbassare le altezze da terra.

Sottosterzo; minore aderenza su superfici irregolari; maggiore consumo pneumatici anteriori. Maggior aderenza in curva; necessità di aumentare le altezze da terra. Sovrasterzo dovuto ad un minore carico aerodinamico posteriore. Consente di ammorbidire gli elementi della sospensione posteriore per aumentare le prestazioni.

Possibilità di deterioramento del fondo piatto posteriore; limita l'uso degli elementi della sospensione posteriore morbidi.

Sottosterzo dovuto ad un minore carico aerodinamico anteriore. Consente di ammorbidire gli elementi della sospensione anteriore per aumentare le prestazioni. Possibilità di deterioramento del fondo piatto anteriore; limita l'uso degli elementi della sospensione anteriore morbidi.

Stabilite da subito quante soste fare in gara e se volete che vi montino ogni volta gomme nuove. In tal caso usate per le qualifiche i set rimanenti. Meno carburante avete a bordo, meglio è. La quantità ottimale è quella per 4 giri: 1 di lancio e 2 cronometrati. Il carburante rimanente, molto probabilmente, non è sufficiente per rientrare ai box, ma non è importante perché potete usare il tasto Q.

Gli avversari tendono quasi sempre ad impostare la prima curva dopo la partenza nel modo più corretto possibile. Praticamente, anche se si sorpassano, tendono a stare da un lato piuttosto che dall'altro, offrendo, quindi, un "canale" in cui potete recuperare diverse posizioni, soprattutto se partite molto indietro.

Un buon esempio è costituito dalla prima curva a sinistra del circuito di Monza, in cui è spesso sufficiente stare sulla parte sinistra della pista per entrare all'interno della curva e tagliare di conseguenza fuori numerosi avversari. Gli incidenti sono sempre da evitare, ma in particolare in partenza. Questo perché se vi capita un incidente a metà gara e dovete andare ai box, rientrando in pista, con gli avversari ormai molto "diluiti" lungo il percorso, non perdereste troppe posizioni.

Se invece capita in partenza o nei primi giri, quando uscirete dai box sarete sicuramente ultimi. In partenza e nel primo giro le gomme non sono ancora perfettamente in temperatura e offrono prestazioni ridotte. Attenzione, quindi, nelle frenate e in curva. Il tipo di configurazione influisce sul numero delle soste, che potrebbero essere maggiori per un'auto più rigida. Valutate il tipo di circuito. Se siete abituati nelle prove a rientrare ai box con il tasto Q, date un'occhiata a com'è fatta la corsia dei box, se cioè vi fa perdere più o meno tempo.

Di conseguenza è quasi obbligatorio imparare il punto preciso in cui il limitatore di velocità si disattiva, punto da cui bisognerà quindi ricominciare ad accelerare progressivamente. Tenete d'occhio il carburante. Se vi accorgete che le soste sono automaticamente anticipate perché il carburante è insufficiente, all'ultima sosta caricatene per qualche giro di più, in modo da essere sicuri di poter concludere la corsa.

Aggiornamenti gp2 e gp3

Se dovesse capitarvi un guasto o un incidente che vi obbliga ad una sosta non programmata ai box, rivalutate tutta la strategia per cercare di subire meno perdite di tempo possibili. L'effetto scia si sfrutta a proprio favore nei rettilinei. Chi segue ha una riduzione del carico aerodinamico e acquista velocità. Attenzione a non sottovalutare questo aspetto. Sorpassare nei rettilinei è abbastanza semplice.

Prendete la scia, acquistate velocità e scartate a destra o a sinistra generalmente è opportuno sorpassare dal lato interno della prossima curva che si dovrà affrontare. La maggiore velocità dovrebbe consentirvi di posizionarvi davanti.

Dovete fare attenzione solo a due cose. La prima è di non uscire troppo velocemente da dietro l'auto perché le turbolenze potrebbero farvi sbandare. La seconda è, nei rettilinei lunghi, di non offrire all'avversario la vostra scia. I sorpassi più belli sono quelli in frenata, o come si usa dire, in staccata. In questo caso dovete fare molta attenzione sia a non schiantarvi con l'altra auto, sia a non perdere aderenza. Tenendo conto che questi sorpassi si fanno fuori traiettoria, è evidente che non è sempre facile riuscire nell'intento.

Bisogna aggiungere, poi, che l'intelligenza artificiale del gioco è molto migliorata e non tutti gli avversari "concedono" la strada facilmente. Zigzagare rapidamente evitando di perdere il controllo della vettura. L'avversario che vi segue si sposterà di conseguenza per cercare di prendere la vostra scia ma non avrà il coraggio di tentare un sorpasso speriamo! Fate attenzione che l'avversario non abbia messo le ruote anteriori davanti alle vostre altrimenti chiuderà la curva e potrebbe mandarvi fuori pista.

Se avete cambiato la traiettoria ottimale con una che eviti un sorpasso in frenata probabilmente percorrerete la curva più lentamente e il vostro avversario potrebbe tentare di sorpassarvi in accelerazione alla fine della curva. Per evitarlo cercate di non offrirgli l'effetto scia. Questo generalmente avviene nelle chicane quando, per percorrerla più velocemente, si cerca di tagliare la prima curva.

Per avere più aderenza dovete ammorbidire soprattutto gli ammortizzatori anteriori una delle due ruote prenderà la "botta" sul cordolo e le barre antirollio la "ricaduta" deve essere morbida per avere più trazione. Altri, invece, rimangono ancorati alle radici del genere e offrono esperienze estremamente realistiche, coinvolgenti, impegnative.

There are no reviews to display. Show all categories. By using this site, you agree to our Terms of Use. Members map. Existing user? Sign in anonymously. Or sign in with one of these services Sign in with Facebook. Sign in with Twitter. Commenti contrari alla legge, insultanti, diffamatori o illegali, saranno rimossi. Inoltre, ci riserviamo il diritto di cancellare qualsiasi commento oltre l'argomento o con contenuto pubblicitario. Top giochi Ultimi giochi After Burner visite.

Top giochi Ultimi giochi Hexen. Il contenuto pubblicato viene interrotta o classificati come abandonware. Per questo motivo, questa è una libera licenza di distribuzione. Comunque, se c'è un conflitto di copyright contattare support pcgamesabandonware.

Follow AmstradAbandonw. Altri giochi.